FRANCO MOSCHINI 

 

Nato a Macerata il 10 giugno 1934.

E’ Presidente di Poltrona Frau, azienda con  solide radici italiane e un linguaggio di respiro internazionale. Leader nell’arredamento di alta gamma, Poltrona Frau è portavoce nel mondo dei valori legati al design e alla produzione made in Italy. Sin dal 1962 si dedica allo sviluppo delle attività imprenditoriali di Poltrona Frau. Ne trasferisce l’attività produttiva da Torino a Tolentino dove era già presente una radicata tradizione artigianale nella lavorazione della pelle. Per rinnovare il catalogo dei prodotti inizia un intenso rapporto con architetti e designer a cominciare con Gio Ponti che nel 1965 disegna la poltroncina Dezza. Oggi i grandi classici come Vanity Fair e Chester, si accostano liberamente a forme e arredi contemporanei, in collaborazione con designer italiani ed internazionali come Jean-Marie Massaud, Pierluigi Cerri,  Michele De Lucchi.

Nel 2012, per le celebrazioni del centenario dell’azienda, contribuisce alla realizzazione del "Poltrona Frau Museum", uno spazio espositivo aziendale di 1.400mq, progettato da Michele De Lucchi ed ospitato nell'edificio industriale di Poltrona Frau a Tolentino, luogo dell'incontro tra la realtà produttiva e il mondo esterno.

Dal 2013 ha rilevato il marchio Gebrüder Thonet Vienna GmbH, storica azienda fondata a Vienna nel 1853 da Michael Thonet e che oggi si propone di recuperare in forma di riedizioni una serie di oggetti storici creati dalla Gebrüder Thonet, cui si aggiungono numerosi nuovi manufatti sviluppati con importanti designer che reinterpretano in chiave contemporanea gli stilemi viennesi.

Nel corso della propria attività imprenditoriale ricopre cariche direttive in vari enti associativi di categoria, tra cui la presidenza nazionale di Assarredo, l’Associazione degli Imprenditori Italiani del Mobile, e in numerose associazioni culturali.

Nel 2001 è stato nominato Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica.
E’ stato Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Macerata per il triennio  2009-2011.


Nel 2003 l’Università di Macerata gli ha conferito la laurea honoris causa in economia aziendale. Attento alla continua ricerca dell’innovazione  tecnica ed estetica, nel rispetto dei metodi di lavorazione tradizionali, ottiene il Premio Leonardo Qualità Italia nel 2005.

Nel 2011 dà vita all’Associazione Culturale “Casale delle Noci” che si propone di salvaguardare, valorizzare e promuovere  le competenze dell’artigianato d’eccellenza, facendole entrare in contatto con il mondo del progetto e dell’innovazione.

Nel 2014 crea e finanzia la Fondazione Franco Moschini che ha lo scopo di restituire alla città di Tolentino ed all’intera comunità, lo storico Cinema Teatro Politeama Piceno: interamente restaurato su progetto dello Studio  De Lucchi, diventerà una struttura idonea per gli spettacoli e le manifestazioni artistiche-culturali, per l’aggregazione e le attività giovanili, luogo di incontro e di intrattenimento, di cultura e di pubbliche relazioni.

Recentemente il sociologo Francesco Alberoni gli ha dedicato un libro che è la sua biografia intitolato “Franco Moschini. Vita di un imprenditore del bello” edito da Leima Edizioni, dove si legge “Moschini è uno di quegli imprenditori che hanno reso celebre il Made in Italy nel mondo, credendo sempre con convinzione nel gusto e nella cultura artigianale italiani”.